top of page

mer 19 giu

|

Libreria Panisperna

Franco Ferrara - Alfabeto degli inizi

Per il ciclo "Retrospettive" presentazione dei libri di Franco Ferrara "Il cielo era già in noi" (Argolibri, 2023) e "Lettere a Natasha" (La Vita Felice, 2023) alla libreria Panisperna di Roma.

Franco Ferrara - Alfabeto degli inizi
Franco Ferrara - Alfabeto degli inizi

Orario & Sede

19 giu 2024, 17:30

Libreria Panisperna, Via Panisperna, 220, 00184 Roma RM, Italia

L'evento

Grande esploratore ed archeologo, scienziato e poeta, Franco Ferrara ha attraversato il secondo Novecento italiano (il suo esordio, Pascoli della nostra mano, è del 1960, cui fanno seguito altri venti volumi di versi) da un esilio singolare di voce e scrittura, da un altrove nomadico e inquieto lontano dai grandi gruppi editoriali come dalle accademie e dalla critica salottiera. A lungo dedito alla scoperta delle piste carovaniere utilizzate dai Romani nell’Africa Sahariana, sotto l’egida dell’Unesco, Ferrara ha attraversato, con versi mercuriali, i deserti materici della parola poetica, alternando autentiche meditazioni a “formulari” in versi, «nell’urgenza assoluta di spogliarsi dell’uomo umano» (Rubina Giorgi), rivolgendo la sua poesia minerale ed alchemica oltre il letargo delle categorie interiori e del tempo presente: perché «mitologia è ontologia», mattino di un altro giorno, viaggio che non ha fine, canto; ed è proprio dal canto silenzioso del deserto che questo libro proviene, riemerso dalle sabbie di un oblio che rischiava di oscurarne l’assoluta grandezza.

Franco Ferrara  (Roma, 16 marzo 1935 – Roma, 23 gennaio 2014). Vissuto per tutta la vita a Roma, Franco Ferrara ha ottenuto una certa fama tra gli anni ’80 e ’90 per aver guidato, sotto il patrocinio dell’Unesco, una serie di spedizioni nell’Africa sahariana alla scoperta delle strade carovaniere utilizzate dai Romani. La sua poesia, sempre affidata all’inchiostro di edizioni in tiratura limitata, attraversa, con oltre una ventina di uscite, tre decenni di storia letteraria italiana. Ha pubblicato: I pascoli della nostra mano (Rebellato, 1960), La terra è futuro da ardere (Rebellato, 1961), Le unghie del sole (Rebellato, 1964), Nella stirpe del fuoco (Rebellato, 1966), Sul colle degli elfi (Terzo Millennio, 1967), Dalla Storia della sorgente del tronco bianco di Tymoteusz Karpowicz (Terzo Millennio, 1967), Maelström (Terzo Millennio, 1967), Lettera dal Capo di Buona Speranza (Terzo Millennio, 1969), 13° 32’ Est Greenwich (Terzo Millennio, 1969), Lampada combinatoria delle invenzioni logiche (Todi 1969), Wanderlust (Terzo Millennio, 1969), Storia sublunare e celeste del maestro degli elfi e dell’angelo Gelsomino (Terzo Millennio, 1971), Storia della penombra accanita e dei luoghi paralleli (Terzo Millennio, 1975), L’esilio e il possibile (Shakespeare & Company, 1975), Frammenti dalla storia di un incircoscrivibile estremo e di altri infinitesimi azzardi (Terzo Millennio, 1981), Trasmutazioni su testi di Urszula Koziol (Porfiri, 1982), Nell’incavo della domanda (Porfiri, 1982), La trasgressione del silenzio (Terzo Millennio, 1985), Lettere a Natasha. Sulla causalità, natura, luoghi, assonanze e implicazioni molteplici dei nostri studi (Libreria Achab Editrice, 1986), Imżad (Ripostes, 1988), Questo intendevo dire (Ripostes, 1990). La casa editrice Ripostes ha curato, tra il 1988 e il 1991, l’edizione completa delle sue opere poetiche.

coordina Valerio Massaroni

presentano Gianluca Armaroli, Giorgiomaria Cornelio, Fabio Orecchini

MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2024

ORE 17.30

Libreria Panisperna

Via Panisperna, 220 - 00184 Roma

--> Scheda libro "Il cielo era già in noi"

--> Scheda libro "Lettere a Natasha"

Condividi questo evento

bottom of page